La Via Crucis: momento forte di preghiera e di testimonianza

14.04.2011

La Via Crucis, sollecitata come momento forte di preghiera e di testimonianza, nell’anno giubilare della Congregazione, ha avuto una partecipazione insperata.
Alle 20.30 di venerdì, 8 aprile, dalla chiesa dell’Istituto “Maria Immacolata” si è snodata una lunga fiaccolata composta da famiglie con i loro bambini, grandi e piccoli, da giovani, adulti e suore. Una processione composta, preceduta dalla croce, ha percorso pregando e meditando le strade dell’isolato compreso tra via Tor de’ Schiavi, piazza delle Peonia, via delle Giunchiglie, via dei Platani, per entrare nei campi da gioco della scuola e raggiungere la chiesa. Richiamate dagli altoparlanti dei microfoni, molte persone si sono affacciate dai balconi delle loro case, altre si sono associate lungo il cammino. Il canto e la preghiera sono state le uniche voci che, unite a quella silenziosa del cuore, hanno commentato la meditazione proposta dal gruppo AC, semplice, concreta, incisiva.

Una bella e coraggiosa testimonianza di fede, in tempi in cui l’indifferentismo religioso è di moda e molti non amano proclamarsi cristiani! I rappresentanti delle differenti entità che compongono l’istituto si sono ordinatamente alternati nelle letture, nel portare la croce, nell’illuminare con le fiaccole il percorso; la preghiera è stata presieduta dal P. Sergio, parroco della Sacra Famiglia di Nazareth.

Ringraziamo coloro che si sono adoperati nell’organizzazione dell’iniziativa: gli animatori AC, guidati dalla loro instancabile presidente Carmela Mascio Lfmsc, i cantori, la commissione preposta alle celebrazioni giubilari dell’istituto: non è mancato niente al buon esito di questa Via Crucis, preparata e realizzata con passione e amore! Di essa resterà a lungo il ricordo e il desiderio di riproporla ancora.

Precedente sr. Ermenegilda è tornata dalle Filippine Successivo Festa della superiora provinciale