dalla casa di formazione Quezon City (PHL)

14.11.2012

Ci rallegriamo per l’entrata in postulandato di Elisa Faith los Bañes.
Ha 27 anni, è di Boso Boso anche se ha abitato per un po’ di tempo a Mindanao. Dopo aver iniziato il cammino formativo con sr. Teresita, come aspirante, Elisa Faith è postulante dal 1° novembre, festa di tutti i Santi.
Nella breve liturgia di accoglienza durante l’Ora media, Sr. Zita ha letto alla comunità la comunicazione della Superiora Provinciale.
Anche le suore di Boso Boso sono convenute a QuezonCity per vivere insieme il lieto evento.

 sr. Lucy scrive:

“Le Novizie, dopo l’esperienza apostolica, sono rientrate nella comunità di formazione di Quezon City tutte e quattro: Nova ed Annabel il 15 ottobre, insieme con le Suore di Boso Boso che all’indomani hanno partecipato, in Makati (Manila), al Primo Congresso Nazionale sulla devozione al Sacro Cuore; Juriesa e Francine  il 23 ottobre, insieme con sr. Marilyn (da Calbayog). 
Tutte hanno condiviso volentieri in fraternità le esperienze di apostolato e di vita che le hanno arricchite, toccando da vicino la realtà del nostro Carisma e, mentre raccontavano, i loro occhi brillavano di gioia  per l’esperienza vissuta.
Ora, abbiamo ripreso lo studio delle Costituzioni sulla Vita di Preghiera e Penitenza e sulla Missione Apostolica.
Inoltre, dal giorno 9  di questo mese (novembre),  abbiamo cominciato all’ ICLA (Institute of Consecrated Life in Asia), il programma per i Novizi del 2° anno, a cui parteciperemo ogni venerdì dalle ore 8.00  fino a mezzogiorno. Sono presenti 34 Congregazioni: 5 maschili e 29 femminili.
Le due novizie del 1° anno, Glenn e Aileen, sono ancora in “semestral break” per il corso di Francescanesimo”.

La novizia  Annabel ci parla dell’esperienza apostolica nei 3 mesi vissuti nella comunità di santa Elisabetta (Boso Boso):

Il tempo è passato veloce dal15 luglio al 15 ottobre! I giorni e i mesi sono finiti, come dice il libro del Siracide “c’e tempo per ogni cosa e di ogni cosa c’è la ragione”. La nostra esperienza apostolica nella comunità di Santa Elisabetta a Boso Boso è  finita e, riflettendo, considero che tutto passa, ma i ricordi e le lezioni di vita restano.
Posso dire che è una delle grandi esperienza che ho avuto in Congregazione. Lì ho visto la realtà del carisma e come le suore lo vivono. L’amore redentivo di nostro Signore si è reso manifesto concretamente alla gente quando le suore hanno offerto alloggio alle famiglie allagate ed hanno preparato risorse materiali per i villaggi lontani. Ho sperimentato il loro amore e la loro gioia nel far conoscere il Signore ai ragazzi, nel seguire i catechisti e  nel dare formazione ai giovani, ma soprattutto ho visto l’amore reciproco in comunità. Non hanno tante parole, ma le loro azioni manifestano l’amore di nostro Signore Gesù.
Questa esperienza apostolica mi ha aiutato di sviluppare la mia relazione con il Signore e l’amore alla Congregazione.
E’ l’amore di Gesù Crocifisso che ci muove ad amare ed essere caritatevoli con il nostro prossimo. In ogni azione sono consapevole che Dio mi ama e mi cura e per questo anche io sono chiamata a farlo nei confronti degli altri.
Qui ho visto la bellezza di seguire il Signore e continuare a rispondere alla sua chiamata di amore, diventando suora Francescana Missionaria del Sacro Cuore.
O Signore, Ti voglio bene e Ti ringrazio per concedermi la grazia e il coraggio di rispondere al tuo invito. Grazie caro Gesù per lasciarmi sperimentare tutto questo! Tante cose mi aspetteranno in futuro ma io confido in Te e prego per essere sempre aperta ai suggerimenti dello Spirito Santo. Grazie per avermi dato questa famiglia religiosa che mi ha amato, mi ha curato ed accompagnerà il mio cammino, fino a quando giungerò alla Tua Gloria. Amen.    (Annabel Y. Alera – 10 nov. 2012)

Precedente Con i giovani di Scutari… Successivo Le comunità di Dushaj e Scutari scrivono: