Agostina Marchiore

Oggi, 25 maggio, abbiamo accompagnato alla sua ultima dimora terrena Agostina Marchiore, nostra laica associata. Donna generosa ed esemplare ha accettato il male, di cui da tempo soffriva, con la serenità di chi è consapevole della fedeltà di Dio il cui amore supera ogni nostra attesa di bene: una cristiana convinta, attaccata agli affetti famigliari e capace di sacrificio.
Il marito, i figli e quanti l’hanno conosciuta testimoniano la bontà e la forza della fede semplice e genuina che ha guidato la sua vita.
Ha fatto parte, fin dall’inizio, del gruppo laicale associato di Borgo Carso (LT), partecipando alle varie iniziative con assiduità, fino a quando la salute gliel’ha permesso, sempre con il sorriso sulle labbra. Ha saputo affidare al Signore la sua situazione personale, abbandonandosi alla di Lui volontà.
Ricordiamola con affetto nella nostra preghiera.

foto Lfmsc pasqua 2010 042

La testimonianza delle suore di Borgo Carso e delle Lfmsc:

“L’evento della Pasqua ci ha donato il meraviglioso annuncio della salvezza. Solo l’incontro con Cristo Crocifisso e Risorto può renderci ‘creature nuove’, capaci di amare come Lui ci ama. Questo miracolo è avvenuto per la nostra sorella Agostina, nella sua Pasqua” … così il nostro Pastore, Don Libardo, nella sua omelia. “Ciò che resta di fronte al grande mistero della morte è l’amore che abbiamo dato nella nostra vita terrena e questo troveremo nella gioia dell’incontro con Dio”.

La nostra sorella Agostina ci ha lasciato nel giorno della Beata Vergine Maria Ausiliatrice. A Lei affidiamo le nostre preghiere ed il suo sorriso luminoso ci sia di sprone e di esempio nel percorso della vita.

Precedente Sr. Cristiana ci tiene aggiornate sulle iniziative della Chiesa in Albania: Successivo Anno 8° n. 5 – maggio 2013