PRIMA CELEBRAZIONE DI SANTACRUZAN in BRGY. LOOC

Che cos’ è il “Flores de Mayo”?

Si tratta di una festa religiosa in onore di Maria, Madre del Figlio di Dio, Gesù Cristo. Durante la festa di maggio i fiori vengono offerti alla Vergine Maria sull’altare della chiesa. Ogni pomeriggio, ragazze vestite di bianco, visitano la chiesa con fiori tagliati o cesti di petali nelle loro mani. Mentre camminano verso l’altare, spargono i petali in onore di Mamma Maria oppure offrono mazzi di fiori.

 

Che cos’è un “Santacruzan”?

“Santacruzan” è un corteo storico religioso tenuto nelle Filippine durante il mese di maggio. Ricorda la scoperta della Santa Croce del nostro Signore Gesù Cristo da parte della Regina Helena, madre del potente Imperatore Costantino il Grande che ha dato fine alla persecuzione dei cristiani. La festa commemora la scoperta della Santa Croce da parte dell’imperatrice Helena e di suo figlio, l’imperatore appena convertito al cristianesimo.

La processione religiosa è una rievocazione della scoperta della Santa Croce ed è sempre la parte finale e il culmine del festival di Flores de Mayo. Si tiene in molte città e anche in piccoli villaggi. Invece di icone o immagini, bellissime donne in costumi eleganti o teatrali, personificano personaggi biblici e storici. Le persone nella sfilata chiamata Sagalas, simboleggiano le regnanti del passato e si vestono come delle vere regine.

Questa usanza e la celebrazione hanno avuto inizio dopo la proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione nel 1854. Introdotta dai conquistatori spagnoli, questa tradizione religiosa ha più di 100 anni. La tradizione è celebrata religiosamente, preceduta da  nove giorni di preghiera,  in onore della Santa Croce ed è accoppiata con il Flores de Mayo.

La storia della fede dei nostri filippini è contrassegnata da:

Reina Mora – Rappresenta la religione dominante di quei tempi, prima che il cristianesimo venisse introdotto. Mora è il femminile di Moro dalla religione musulmana che si trova principalmente nell’isola di Mindanao.

Reina Sheba, Reina Esther, Veronica, Reina Paz, Reina de las Flores, Reina Justicia, Reina de la Esperanza, Reina de la Fe, Reina de la Caridad,  I Tres Marias: Maria di Magdala, Maria, Madre di Giacomo e Maria, Rose mistici, Reyna Elena: – Empress Helena   e’ la leggendaria  fondatrice della Vera Croce. Nonostante la sua posizione regale, viaggiò in Terra Santa in cerca della croce dove  Gesù fu crocifisso.

Flores de Mayo e Santacruzan sono una celebrazione comune e tradizionale nella Chiesa cattolica, ma l’unicità  di quest’anno è che la comunità del Sacro Cuore a  Calbayog ha potuto introdurre questa celebrazione nella zona di Looc. I bambini e la gioventù ogni pomeriggio sono andati in cappella per pregare il Santo Rosario e hanno offerto fiori a Mamma Maria.

Dopo la catechesi di Flores de Mayo e il significato di “Santacruzan”, il 31 maggio, come attività culminante, Sr.Theresa Gude, insieme con la gioventù di Looc, ha organizzato la processione di Santacruzan e recitato il Rosario. Gli archi di santacruzan per le varie  Regine sono stati colorati e creativamente progettati e decorati dai propri gruppi. Al fine di ottenere i migliori risultati di tale celebrazione, anche le famiglie sono state coinvolte nei preparativi. Dopo di che, le Suore hanno proposto  alcuni giochi da salotto. I premi sono stati sponsorizzati dalle sorelle FMSC. L’intera zona è rimasta edificata,  in particolare la Sindaca, Signora Paz Lauderes, è stata molto grata alle sorelle che aiutano i giovani a migliorare le proprie capacità, promuovendo l’unità e lo spirito di fraternità per aver lavorato in armonia per il successo della celebrazione.

In tutte le celebrazioni la Sindaca ha espresso la sua gratitudine alla nostra superiora provinciale Sr. Marta Camerotto, alle sue consigliere, Sr. Claudia, Sr. Clarita e Sr. Silvana, che hanno visitato le Filippine e sono conosciute dalla popolazione della zona che ringrazia con gioia. Anche i giovani  esprimono la loro riconoscenza  salutando  con tanto affetto. Sono felici di questa buona testimonianza della fraternità  manifestata nei villaggi, tanto che la gente di  Looc dice sempre di essere e sentirsi membra della famiglia FMSC.

 “Evviva suora FMSC,                                                                                                                                           tu sei chiamata e scelta per  essere povera tra i poveri,                                                                                     tu ami la gioia di vivere la Nuova Evangelizzazione, di esprimerla con nuovo ardore,                                       nuovo entusiasmo e nuovi metodi.                                                                                                                       Tu guidi gli  amati figli di Dio nelle  periferie dei  villaggi verso il Figlio Gesù.                                                    Tu rimani vera nella tua identità di essere discepola missionaria della Chiesa nelle Filippine.”

 

 

Precedente Corso di "Leadership e supervisione catechistica" Diocesi di Calbayog, Filippine Successivo Nuovi vescovi: don Simon Kulli (Sapë), Albania “essere pastori di una diocesi è una grande responsabilità”