CATECHESI ESPERIENZIALE di AVVENTO

  (2 dicembre 2017)

Azione Cattolica  Parrocchia “S. Eligio” – Villaggio Prenestino – Roma

 

“In cammino con Maria verso il Natale …”

 

Il tempo dell’Avvento è un tempo eccezionale per la vita di un cristiano.
Consapevoli di questo e secondo lo stile proprio dell’Azione Cattolica che applica in modo semplice ma incisivo la catechesi esperienziale, abbiamo organizzato un “pellegrinaggio” con tappe ben precise:

Parrocchia di S. Eligio

Basilica papale di San Giovanni in Laterano, Cattedrale di Roma Basilica di Santa Maria Maggiore.

La nostra prima tappa, la chiesa parrocchiale, ci ha accolto per farci sentire Famiglia e cominciare insieme un cammino per niente scontato.

Dopo esserci motivati a vivere con tanta gioia, ma anche con impegno questa esperienza, del tutto nuova per la maggior parte delle persone, animati da un breve momento di preghiera, ricevuta la benedizione dal nostro Parroco, Don Alex, con due pullman, siamo partiti verso San Giovanni in Laterano.

Qui ci aspettavano altri Educatori e famiglie per unirsi a noi, per un totale di 130 persone!

La nostra seconda tappa, quella a San Giovanni, ci ha fatto sentirecattolici romani” di Santa Madre Chiesa.

Con gli occhi pieni di stupore i ragazzi hanno “battuto” ogni cm² disponibile all’interno della basilica pregando, facendo domande ed incuriosendosi per tanto splendore.

Di fronte alla Porta Santa murata hanno mostrato un interesse tutto particolare. Hanno provato a bussare, quasi a voler comprendere la differenza tra una possibilità colta, quando era aperta ed una “sprecata” ora che non solo è chiusa, ma neppure si vede.

Terza tappa: la Basilica di Santa Maria Maggiore da raggiungere tutti insieme, a piedi, proprio con lo spirito del “pellegrino” che sa di doversi impegnare anche fisicamente per raggiungere una meta importante.

Via Merulana, stupendamente illuminata, ci ha accolto e noi l’abbiamo animata con un vocio allegro e tanti commenti, sorpresi per le eleganti vetrine in evidente clima natalizio.

La supervisione attenta di Educatori, Catechisti e Genitori ci ha permesso di vivere una “passeggiata” fraterna, tranquilla e spensierata per arrivare alla meta.
L’arrivo si è tradotto nella meravigliosa sensazione-realtà di sentirci figli accolti dalle braccia aperte della Madre: Maria Salus Populi Romani.
Anche qui la sorpresa ci ha indotto, con la testa all’insù, ad ammirare il sontuoso soffitto illuminato, i particolari, le immagini e poi quel  “quadro piccolo” in cui il nostro sguardo ha potuto incontrare, anche se da lontano, i Suoi occhi di Madre.

Occhi a cui affidare le nostre preghiere, la nostra curiosità sulla Vita, le speranze ed anche il nostro silenzio abitato da tanti dubbi.

A quegli occhi tutti ci siamo affidati, in quegli occhi, altri occhi hanno pianto, ma anche aperto il cuore alla speranza.

Sotto quegli occhi è iniziato il nostro cammino di Avvento.

Come sarà questo cammino non è prevedibile, ma una cosa l’abbiamo capita bene: non saremo soli a farlo. Insieme, ogni giorno, iniziando dal “Segno della Croce”, daremo senso al nostro fare e se, nonostante l’impegno, ci “scapperà” qualche errore, allora sapremo quali occhi cercare per rimediare ed essere consolati.

Quindi con Te, Maria, Madre nostra e di tutti

iniziamo il nostro cammino verso il Natale

per incontrare Gesù!

 

Pace e bene a tutti!

                                                                             Suor Eustella FMSC  e  Carmela  Lfmsc

 

 

 

Precedente SECONDO INCONTRO PERCORSO GENITORI Successivo Professione Perpetua di Sr. Marta Lucatelli...