Verso il Sinodo sui giovani…

10  febbraio 2018

  “Celebrando il memoriale del tuo Figlio,morto per la nostra salvezza,…
dona la pienezza dello Spirito Santo
perché diventiamo, in Cristo, un solo corpo e un solo spirito”.
(Liturgia)

In continuazione degli incontri con i giovani  (in preparazione al Sinodo sui giovani) organizzati dalla parrocchia San Felice da Cantalice,  il 10 febbraio abbiamo partecipato all’incontro a Frascati. La riflessione è stata guidata per approfondimento il filo conduttore del discorso sulla figliolanza.

P. Marco, OFMCapp., per portarci alla verità dell’essere figlio, ha usato lo strumento della “memoria”. Attraverso essa, ha condotto la riflessione al cuore della celebrazione Eucaristica sulla dimensione ascendente e discendente della preghiera, che struttura la preghiera Eucaristica: anamnesi ed epiclesi.

Con questo poi, ha dato ai giovani un lavoro: fare un’analisi del testo, sulla IV Preghiera Eucaristica individuando gli aspetti di cui si è parlato.

La riflessione su questo tema conduce e sottolinea anche la nostra vita quotidiana,  la quale è una vita Eucaristica ed è strutturata anche da questa dimensione: ricordare la storia della salvezza compiuta da Cristo di cui facciamo il memoriale; e invocare lo Spirito perché ci rinnovi e santifichi, unendoci all’unico sacrificio di Gesù Cristo.

Il discorso poi, porta ad un discernimento da  fare nella vita quotidiana se essa si vive secondo questa dimensione Eucaristica. Nello stesso tempo, lascia anche una provocazione vocazionale nell’essere un dono unico, e trovare il luogo in cui ci si deve donare per realizzare il progetto di Dio.

L’incontro è stato un momento breve, ma ricco di significato per la nostra vita cristiana. È anche per noi, un  momento di verifica e stimolo per poter vivere la propria vita da figli, ricordando il Padre con gratitudine e donare l’unico dono che è la nostra vita, con amore, unendoci all’unico sacrificio di Gesù Cristo che ha redento l’umanità.

Sr. Victoria e Sr. Marta

Precedente SULLE VIE dell’AMORE Successivo La nevicata del 2018...