“Il Suo/mio Progetto”

Un AMORE grande

Il 28 febbraio 2018, a distanza di tre mesi, dalla prima volta in cui abbiamo presentato questo recital in occasione di un importante evento vocazionale, abbiamo voluto riproporlo perché molti ragazzi e molti di noi hanno colto in esso un forte messaggio di speranza e di bellezza della vita vissuta per Amore. 

È nostro desiderio ritornare sul percorso vocazionale interpretato da Sr. Marta Lucatelli, perché in esso troviamo passaggi comuni alla vita di ciascuna persona, grande o piccola che sia, che cerca il vero senso della propria esistenza all’insegna del bello e del bene.

Il recital ci presenta una storia d’Amore con Gesù. In questo “racconto” sono coinvolti i bambini, i ragazzi e i giovani che frequentano l’Istituto “Maria Immacolata”, così pure alcuni insegnanti e le Suore che danno voce, suono, colore e movimento artistico, in una sequenza di recitazioni, canti e danze interpretative di questa storia vocazionale.

Non è stato solo uno spettacolo, bensì una testimonianza di vita vissuta con sacralità.

Dio Padre, Creatore e Signore ha un progetto d’Amore per tutti noi, ci accompagna nella scoperta di questo progetto e ci chiama a realizzarlo, colmandoci della sua pienezza di vita, con la grazia che ci rende capaci di risponderGli Sì…. solo per Amore: un Amore Grande!

La partecipazione a questo recital: “Il Suo/mio Progetto”, lasci nel cuore di tutti: bambini, ragazzi, genitori…,  il desiderio e l’impegno di rimanere aperti a cogliere, nella propria vita, i segni che indicano quale progetto Dio abbia per ciascuno di noi; e che ognuno trovi la luce e la guida sapiente per riconoscere questi segni e poterli fare propri perché, a poco a poco, si realizzi il progetto d’amore nel conseguimento della gioia piena.

Ringraziamo tutti i partecipanti per l’impegno e la passione spesi per la realizzazione di tutto ciò e lì accompagniamo con la nostra preghiera.

 Grazie!

 

 

 

 

Precedente UNA CELEBRAZIONE SPECIALE Successivo VIVERE IL VANGELO CON CUORE NUOVO E SPIRITO NUOVO SULLA TRACCIA DI “ PER VINO NUOVO OTRI NUOVI