DOVE ANDIAMO… CON LA CULTURA DIGITALE?

L’UISG (Unione Internazionale Superiore Generale), in collaborazione con l’USMI (Unione Superiore Maggiore d’Italia) e MI (Multimedia International), il 9-10 marzo, ha organizzato due giorni di corso sulla necessità della comunicazione con il tema: Comunicare la Missione nel mondo digitale.

Questo corso ha fatto riferimento al messaggio del Papa per la 52 Giornata Mondiale delle Comunicazioni sociali e ha lo scopo di far comprendere che cosa è la cultura digitale con la sua potenzialità e nello stesso tempo i rischi che si possono correre con essa in particolare la comunicazione nel momento di crisi, il “fake news”; chiarire il ruolo della comunicazione nella vita religiosa;  acquisire conoscenza di base delle strategie, degli spazi e delle piattaforme online per gestire in modo efficace la comunicazione.

Questo corso intende in particolare insegnare a curare il sito Congregazionale e il suo eventuale avviamento all’ uso dei media sociali a livello generale, ma sono stati toccati anche i temi  trasversali della comunicazione per tutte le  categorie.

Prima di incominciare il corso vero e  proprio, nella mattinata, si è svolto un seminario di studio con il tema: “La Chiesa nella cultura digitale” sviluppato da  S. Ecc. Mons. Paul Tighe, Vescovo del Pontificio Consiglio della Cultura e “La Missione nel tempo di Facebook e Pinterest”  sviluppato da Sr. Bernadette Reis, Segretaria della Comunicazione del Vaticano.

Alla fine è stato presentato il Manuale sulla comunicazione per la vita religiosa femminile, un testo molto interessante che  si può scaricare direttamente da Internet.

È stato ribadito che la Chiesa esiste per comunicare ed è indispensabile comunicare, ma si deve prima di tutto riflettere che cosa comunicare. La missione della Chiesa è quella 9 di portare la Buona Novella a tutti.

In questo corso abbiamo capito che comunichiamo non soltanto per dare notizie, ma soprattutto per far arrivare il messaggio di Cristo alle persone che vogliono  incontrarLo e creare relazione con Lui. Comunicare nel mondo digitale  è un invito alla missione.

 Si comunica alle persone e  nello stesso tempo si ascoltano  le persone con le quali si comunica.

Il nostro sito è  un investimento evangelizzatore  che offre la testimonianza della nostra scelta e la gioia di essere di Cristo, ma   deve essere gestito in maniera  sistematica per poter davvero compiere la missione che ci  è stata affidata.

I social media sono luoghi che possono diventare ponti per  incontrare gli altri, e nello stesso tempo un aiuto alla missione che ci è stata affidata: annunciare e far incontrare il Signore.

La cultura digitale fa capire che è importante comunicare per costruire relazioni, creare legami  e far conoscere al mondo Cristo . Essa offre l’opportunità di essere presenti nel mondo  e offrire la possibilità di dare testimonianza della bellezza della nostra vita religiosa  attraverso la condivisione della  identità “capace di esprimere e condividere il vero, il buono, il bello”, come dice Papa Francesco.

                                                    Sr. Nida e Sr. Ma. Victoria

 

 

Precedente VIVERE IL VANGELO CON CUORE NUOVO E SPIRITO NUOVO SULLA TRACCIA DI “ PER VINO NUOVO OTRI NUOVI Successivo A MANI TESE !!!