UN POPOLO in CAMMINO

1 e 8 dicembre 2018

Le attività pastorali dell’Azione Cattolica “Maria Immacolata” di S. Eligio si susseguono secondo il ritmo del tempo e del calendario liturgico e il crescendo di impegni ci induce a riflettere sempre di più sulla necessità di “provocare” ed “incuriosire” le persone al fine di portare ad una vera conversione.
Convertirsi significa, in primis, cambiare e cambiare è quanto di più difficile si possa attuare a qualunque età e in qualsiasi contesto.
Per questo il nostro “osare” nell’agire sta assumendo il volto di una “missione straordinaria” e costante verso destinatari che mai smettono di interpellarci.
La proposta, però, non parte da noi, ma considerandoci solo strumenti della Sua Volontà, accogliamo il suggerimento che la Madre Chiesa ci offre.
In perfetto stile della catechesi esperienziale, in occasione dell’inizio dell’Avvento, sabato 1 dicembre, abbiamo vissuto un pellegrinaggio presso il Santuario della Madonna del Divino Amore, come inizio di cammino verso il Natale.
La partecipazione è stata davvero straordinaria con 5 pullman e una ventina di macchine, per un totale di circa 400 persone.
Il Rettore del Santuario stentava a credere ai suoi occhi nel vedere tanta gente della stessa Parrocchia tanto che, il nostro Parroco don Alex, si è talmente emozionato da smarrire il necessario per la Celebrazione Eucaristica!
La Vergine Santa ci aspettava e noi abbiamo vissuto (grandi e piccoli), il nostro “eccomi” con il nostro “sì, ci siamo!”
Abbiamo pregato con fede e devozione nell’antico Santuario, visitato la tomba dei coniugi Beltrame – Quattrocchi, sostato in raccoglimento alla Torre del primo miracolo, ammirato il paesaggio e la maestosità del nuovo Santuario.
Quello che ha scaldato il cuore è stato il clima di raccoglimento e di vera partecipazione di interi nuclei famigliari a conferma che la via da seguire è quella di Maria: il Suo esempio, la Sua semplicità, la disponibilità che portano all’obbedienza, al servizio, al coraggio, alla costanza … senza timore alcuno perché il Signore è fedele!

Da questo momento così “forte” è stato quasi naturale vivere la festa dell’Adesione all’A.C., il giorno 8 dicembre, con una partecipazione ugualmente sentita e numerosa, in parrocchia, riempiendo a dismisura la Chiesa.
Lei, l’Immacolata, è proprio la nostra Protettrice!
Lei ci indica lo stile per l’azione pastorale.
Lei ci pone sulla bocca e nel cuore il messaggio da trasmettere.
Lei ci porta a Gesù, Via Verità e Vita!
A Lei doniamo il nostro cuore, certi di avere l’accoglienza di una Mamma!

Pace e bene!
Carmela e suor Eustella

 

Precedente Ex Alunne “Maria Immacolata –Roma” Successivo Segni provvidenziali nella Missione Albanese