È FESTA IN PROVINCIA

Si sa, la festa onomastica della Superiora Provinciale è la festa di tutte le suore della Provincia, occasione per rinnovarsi nello spirito di famiglia.
L’onomastico della nostra Superiora Provinciale, Suor Cristiana Basso, del 15 dicembre, è stato celebrato sabato 29 dicembre in pieno clima natalizio.
Per l’occasione sono giunte molte suore dalle varie comunità della provincia: alcune da Viale A. Saffi, da Lido dei Pini, da Frosinone, dalla Casa Generalizia e tutta la comunità di Colonnata. Altre suore e comunità non hanno potuto unirsi a noi a causa della troppa distanza o per gli impegni richiesti dalla propria missione; hanno però manifestato la loro vicinanza attraverso un messaggio scritto, una telefonata, la preghiera…

Il tema della luce ha guidato e ispirato tutta la nostra giornata a partire dalla Santa Messa delle 10:30 celebrata da Padre Sergio della parrocchia Sacra Famiglia. “Già appare la luce vera” (1Gv 2,8), Gesù è la luce vera da rivelare alle genti e che padre Sergio, citando san Girolamo, ci ha detto di portare in grembo, come Maria, per una testimonianza silenziosa e allo stesso tempo loquace della vita luminosa che si ha in sé.
La celebrazione è continuata, curata in modo semplice e preciso in tutti i particolari nella liturgia, e accompagnata dal canto del nostro piccolo coro che per l’occasione è diventato provvidenzialmente numerosissimo e solenne grazie alle giovani suore dalle altre comunità che si sono unite a noi dandoci un preziosissimo sostegno.

Dopo la celebrazione eucaristica, si è avuto un po’ di tempo per stare un insieme, visitare la tradizionale mostra dei doni (opere artigianali delle suore) per la superiora, condividere e scambiare saluti e racconti… scambio che è si è prolungato anche per tutto il pranzo e che è stato significato dalla condivisione del pane che era stato offerto durante la Santa Messa.

Il programma ha previsto due bei momenti dopo il pranzo: il primo inaspettatamente in Chiesa, dove abbiamo voluto proporre di vivere in maniera originale e profonda, insieme al nostro serafico Padre San Francesco, il mistero dell’Incarnazione, di Dio, il Re dei re che nasce povero, bambino, fragile, in una mangiatoia.

La lettura delle Fonti Francescane sul Natale di Greccio, ci ha accompagnate a contemplare il “Bambino di Betlemme”, a cantare e danzare per Lui, perché nei nostri cuori torni a splendere più forte la sua luce. L’invito alle suore, accompagnate dalle note del canto Luce vedrà, ad accostarsi con una candela accesa ad adorare il Dio altissimo bambino, è stato un vero momento di preghiera per tutte noi.

La festa è continuata nella palestra della scuola dell’infanzia, dove Babbo Natale (suor Cristina) e Mamma Natale (suor Josie), ci hanno animato con una simpatica e generosissima Tombola!

L’intento della festa è stato raggiunto: ci siamo davvero rinnovate nello spirito di famiglia! Rendiamo grazie a Dio per il dono di essere sorelle!

Precedente Christmas Caroling anche in Casa Provinciale Successivo Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani