Rinnovazione dei Santi Voti di sr. Annabel Alera

“Ricorda le meraviglie che aveva fatto il Signore.” Ps. 105

Era il pomeriggio del 22 marzo 2019, alle ore 5, proprio quando il caldo di Quezon City si fa sentire in modo speciale, quando le Suore della Comunità’ di Quezon City (meno sr. Teresita che si trovava in Italia) e di Boso Boso, insieme ad altre 3 Suore e 2 ragazze che alloggiano nella nostra casa convitto e Francine, ci siamo riunite nella cappellina per la rinnovazione dei Santi Voti di Sr. Annabel durante la Celebrazione Eucaristica. Sr. Carlota e sr. Maita erano incaricate dei canti, ci hanno guidato con canti così festosi che reimpivano la cappella di gioia, anche se siamo in tempo di Quaresima. Il Padre Anthony, Camilliano di nazionalità’ indiana che ha presieduto la celebrazione, era contento di essere stato invitato per questa occasione. Era per lui la prima volta che entrava e celebrava la Santa Messa nella cappellina delle Suore.
La prima lettura ci ha presentato la figura di Giuseppe, il prediletto di suo padre che lo amava piu’degli altri figli, anche se dopo è stato venduto agli Ishmaeliti dai suoi stessi fratelli. Cosi’ ha fatto anche Dio con Sr. Annabel, la sua figlia prediletta chiamandola a se’ con amore nella consacrazione. Ha commentato anche l’immagine di un albero che, piantato lungo un fiume dove scorre l’acqua, rimane sempre verde e “produce molti frutti nel tempo opportuno” (Mt. 21:41). Cosi’ anche sr. Annabel che oggi rinnova i suoi voti e’ come una pianta, è affidata ad una comunità’ dove può’ crescere e maturare nella sua formazione insieme alle sorelle che vivono con lei. Nel tempo opportuno darà’ anche lei frutto, non ci chiediamo quanto, tanto, poco ma nel tempo opportuno darà’ anche lei il suo frutto.
Durante il Rito della rinnovazione, sr. Annabel con voce alta e chiara ha pronunciato la formula in ginocchio, davanti all’altare, nelle mani di sr. Lucy delegata della Superiora Generale, mentre Sr. Carlota e Sr. Editha, ognuna con la candela accesa, hanno fatto da testimoni. Ci sentivamo fisicamente e spiritualmente in profonda comunione con lei in quel momento.
Dopo la celebrazione e lo scambio di auguri e abbracci, abbiamo consumato con il Padre che è rimasto con noi e con alcune giovani che sono nel nostro convitto di Quezon City, una semplice cena condividendo l’esperienza della fede nella vita di Sr. Annabel che ha ringraziato tanto, suore presenti e assenti per la preparazione e la celebrazione della Messa e della mensa. Il giorno prima aveva fatto la preparazione in silenzio e in preghiera.
E’ stata una bella serata di preghiera e di fraternità che ha aiutato tutte a rivivere la propria fedeltà al Signore. Abbiamo poi saputo che il Padre da 4 anni sta nelle Filippine per motivi di studio che ora sta concludendo con la tesi.

Precedente TEMPUS FUGIT Successivo Rinnovazione dei Santi Voti di sr. Angel Rose Solas