SENZA SOSTA NELLA VIGNA DEL SIGNORE

Gli operai nella vigna del Signore non conoscono sosta, né possiedono un orologio perché è l’Amore a scandire il ritmo del loro fare. Ed è così che ci troviamo a vivere nella Parrocchia di Sant’Eligio, dove l’attività dell’Azione Cattolica “Maria Immacolata” è ormai incessante.

Il 25 gennaio è stato il momento della mitica Carovana della Pace.

Nonostante l’influenza e l’aria frizzantina, in 70 coraggiosi abbiamo sfidato il sonno e la fatica del camminare per non rinunciare al nostro impegno.

“Roma Grida Pace!” questo lo slogan della Carovana, in perfetta armonia con il momento pastorale che la Diocesi ha avviato, in ascolto del “grido” di chi abita la città.

Tutti ci siamo divertiti, abbiamo fatto nuove amicizie e abbiamo sentito forte la responsabilità di far sentire la nostra voce e vicinanza a Papa Francesco che sempre dimostra la Sua predilezione per la Sua Associazione.

Il 31 gennaio, presso la parrocchia di Santa Teresa di Calcutta a Ponte di Nona abbiamo incontrato il Cardinal Vicario, Don Angelo De Donatis, con il quale abbiamo un costruttivo scambio di idee sulle problematiche dei giovani nella città e nelle parrocchie di Roma.

L’incontro, primo di tre, si è rivelato inaspettatamente accattivante e calzante perché il nostro amico, don Angelo, ha saputo dialogare con i giovani presenti e i loro accompagnatori come fa un fratello maggiore.

Non ha avuto paura di rispondere a domande scomode (nessuno le ha in qualche modo filtrate) e neppure ha avuto timore di chiedere ai giovani di essere loro stessi elemento di novità e speranza di fronte ad una Chiesa “a volte pigra, troppo comoda e stanca”.

L’8 febbraio, in parrocchia, si è vissuto il momento del Rito della consegna del Vangelo ai bambini del primo anno Comunione. Questo è uno dei momenti più coinvolgenti del cammino pastorale. Ogni adulto, credente, è chiamato ad essere testimone credibile del Regno di Dio. Ognuno è chiamato a proclamare la Verità mai scontata del Vangelo: è un’azione incessante, continua, insostituibile. Per i bambini ricevere dalle mani del Parroco il Vangelo è stato il segno che, di nuovo, il Seminatore è uscito a seminare e che nel suo gesto tutta la Chiesa rinnova il Suo impegno al quale tutti siamo chiamati a partecipare.

Il 15 febbraio, in una chiesa gremita, si è svolto, dopo l’incontro del Percorso Genitori, il rito del Rinnovo delle Promesse Matrimoniali.

E’ la prima volta che questo accade a Sant’Eligio in una Celebrazione tutta particolare.

Genitori emozionati e commossi, hanno animato e vissuto, davanti ai loro figli, una celebrazione sentita e partecipata con lo scopo di testimoniare il valore dell’Amore vero, quello che nonostante tutto, è per sempre.

La Comunità parrocchiale ha reso lode a Dio per questo segno tangibile di catechesi esperienziale che va oltre il significato di qualsiasi racconto.

Sull’esempio della fedeltà di Giuseppe e del coraggio di Maria, le famiglie hanno ribadito il loro “sì” per continuare, con l’aiuto di Dio, il loro cammino nella vita.

Infine, il 16 febbraio, presso la sala Tiberiade del Seminario Maggiore di Roma, si è svolta la XVII Assemblea Diocesana Elettiva dell’Azione Cattolica di Roma.

Il rinnovo delle cariche associative è sempre un momento delicato ed importante, ma è anche una chiamata al servizio della Chiesa di Roma. A questa chiamata abbiamo dovuto rispondere anche noi: Massimiliano Galli ed Alessandra Alfano sono stati eletti Consiglieri nel settore Giovani, Carmela Mascio Consigliera per il settore Adulti.

Insieme, nel Consiglio Diocesano, si faranno carico di essere braccia e mente per il nuovo triennio che comincia, in percorsi formativi dedicati alle giovani generazioni e alle famiglie.

Nella vigna del Signore gli operai non sono mai abbastanza ed il sole continua a sorgere e a tramontare senza che il lavoro abbia completamente avuto termine.

Come primo passo nell’impegno concimeremo il terreno e cureremo i filari, nell’umile consapevolezza che la maturazione dei frutti e la vendemmia spettano solo al Padrone della Vigna!

Pace e bene.
Suor Eustella Zanardo e Carmela Mascio

Precedente A servizio della Chiesa nostra Madre Successivo L'albero di pesco...