DALL’INGORDIGIA ALLA TEMPERANZA

Introduzione
Vizio e virtù hanno tra loro una differenza sostanziale che ha a che fare con l’attesa. Il vizio esige, spinge al consumo immediato; la virtù, al contrario, impone un misurato distacco, una leggera sospensione che permette il passaggio da “io” a “tu”.
La temperanza è la virtù vocazionale che, aiutandoci a guarire da ogni forma di “voracità”, si rivela indispensabile per imparare ad orientare la vita al bene.

Scarica file

Precedente Settembre 2020 - TRACCIA PER L’ADORAZIONE Successivo TESSITORI di NUOVE RELAZIONI